IL NUOVO LOGO PER LA SCUOLA

Nello scorso autunno, la dirigente scolastica Claudia Schrott aveva sentito l’esigenza di un logo per la scuola. È perciò stato deciso di farne elaborare uno dalle alunne e dagli alunni delle terze classi mediante l’ausilio di un esperto.

A tal uopo si è messo a disposizione il noto grafico Alfonso Demetz della “Gruppe Gut” di Bolzano, che si ringrazia parecchio.

Il lavoro consisteva nell’introduzione delle classi al mondo dei loghi e poi nella realizzazione concreta del logo per la scuola.

Inizialmente, gli alunni hanno raccolto i propri loghi preferiti e li hanno esposti in classe. Prendendo spunto da questi loghi, il grafico ha spiegato cos’è un logo e ne ha analizzato alcuni. Per approfondire il tutto, è anche stato organizzato un quiz dove in base a un dettaglio di un logo mostrato agli alunni essi dovevano rispondere di quale logo si trattasse. Assieme agli alunni sono poi state osservate le emozioni che tali loghi possono suscitare.

Alfonso Demetz ha poi discusso assieme alle classi quale importanza può avere un logo per la scuola.

In seguito c’è stata un parte scritta, dove gli alunni hanno scritto alla lavagna in tre colonne distinte come essi stessi vedono la scuola, come credono che i loro genitori la vedono e come credono che gli insegnanti vedono la scuola.Tra tutte le parole chiave di ciascuna colonna sono state scelte quelle ritenute più importanti.

Si è poi passati alla parte grafica, dove ogni alunno ha scelto una parola chiave di ciascuna delle tre colonne e l’ha trasformata in un disegno. I tre disegni così ottenuti sono poi stati unificati in un unico disegno, e cioè il logo.

I loghi così ottenuti da ciascun alunno sono stati valutati da una commissione appositamente scelta e composta da persone dei campi più variegati della scuola.

I tre loghi migliori hanno poi servito da base per un nuovo logo approfondito, migliorato e semplificato da parte di ogni alunno, che è poi stato scelto definitivamente dal grafico e da me, e che è stato ancora lievemente ritoccato dall’agenzia grafica.

Oltre ad ottenere così un nuovo logo originale per la scuola, questo lavoro è stato utile per far capire alle classi cos’è un logo, che è molto difficile creare un logo chiaro e comprensibile a colpo d’occhio, e anche che per questo lavoro ci vuole costanza, impegno e creatività.

Siamo infine rimasti molto contenti con il logo, ma la storia non è finita, perché ogni logo va ristudiato e rielaborato dopo alcuni anni, e così fra un po’ di tempo ritorneremo nuovamente a trattare questo argomento in scuola …

L’insegnante d’educazione artistica Justine Senoner



Fotos



Downloads


 Zeruch